Grazia Manetti

Sin da piccola Grazia si avvicina al mondo della danza iniziando a soli sei anni a studiare presso il Centro Studi danza Classica diretto da Gianni Zari a Milano. Dopo solo due anni affianca a questa disciplina la ginnastica artistica che la porta a competere a livello agonistico.

A sedici anni conosce il regista teatrale Marco M. Perich con il quale inizia un percorso formativo e, dopo due anni di studi, entra a far parte della compagnia Progetto Novecento, all’interno della quale si impegna per i tre anni successivi nel ruolo di attrice. Contemporaneamente intraprende diversi stage formativi con artisti del calibro di Ambra D’Amico, Raffaella Chillè ed Elisabetta Faleni.

Nel 2001 inizia a studiare Danza Orientale con Valeria Gargano e Jamila Zaki, approfondendo negli anni i suoi studi con altri insegnanti di fama internazionale quali: Aziza Abdul Ridha, Dr. Mo Geddawi, Sadie Marquardt, Amir Thaleb, Jillina, Farida Fahmi e Suhaila Salimpur.

La sua formazione prosegue fino alla scoperta dell’American Tribal Style Bellydance, disciplina che da subito la appassiona e che la porta negli anni a studiare e collaborare con i maggiori esponenti del settore, tra cui:

Wendy Allen ( della compagnia FCBD),

Rachel Brice (leader della compagnia The Indigo) ,

Darshan,

Geneva Bybee,

Tjarda (leader della compagnia Uzumè)

Heather Stants (leader della compagnia Urban Tribal),

Amil Sigil (leader della compagnia The Unmata),

Anasma,

Kami Liddle,

Paulette Rees-Denis  (leader della compagnia Gypsy Caravan).

Nel 2009 diventa coreografa della compagnia Les Soeurs Tribales e nello stesso anno firma il suo primo progetto artistico intitolato Trianike che viene presentato in anteprima durante il Midanza, una tra le manifestazioni più importanti nel panorama della danza italiana.

E’ con questo progetto che Grazia inizia a sviluppare nuove possibilità creative fondendo più stili e dando vita a ciò che oggi prende il nome di Tribal Bellydance International Style (TBIS), uno stile suggestivo, unico ed innovativo.

Da evidenziare che Les Soeurs Tribales sono state il primo gruppo italiano ad esibirsi all’interno del Tribal Fest nel 2010, dove Grazia ha presentato un proprio progetto coreografico.

Nel Marzo 2010, debutta a Torino nel contesto dell’evento Stelle d’Oriente, lo spettacolo intitolato Trois Couleurs di cui Grazia è coreografa e direttrice artistica.

Competenza, esperienza e professionalità le hanno permesso di collaborare negli anni con le maggiori scuole accreditate per la danza Orientale a livello Nazionale, tra le quali il famoso Centro Aziza di Torino, la scuola di Ailema a Genova e Al-kimiya di Milano.

Partecipa sia come danzatrice ospite che come insegnate a numerosi festival internazionali tra cui:

Tribal Fest  // Sebastopole – California

International German Tribal Festival // Hannover – Germania

Stelle D’oriente // Torino – Italia

World of Orient  // Hannover – Germania

Bellydance Congress // Londra – Inghilterra

Festival Internacional en la Costa del Sol // Malaga – Spagna

Tribal Ford // Edimburgo – Scozia

Beyond Bellydance  // Amsterdam – Olanda

Black Forest Tribal Fest // Offenburg – Germania

Shimmy in the City // Londa – Inghilterra

International Oriental Dance Festival // Cape Town – Sud Africa

Ahla Salamat // Buenos Aires – Argentina

Da Settembre 2011, Grazia intraprende un nuovo cammino e, lasciando la compagnia Les Soeurs Tribales, dà vita  a Living Tribal Dance Company di cui e’ ideatrice, coreografa e direttrice artistica. Si tratta di un progetto attuale che mette a disposizione la sua esperienza per la produzione di show e performance dal repertorio inedito e sperimentale, nonché l’organizzazione di formazioni, lezioni e workshop in Italia e all’estero.

Contemporaneamente, con sede in Italia, Grazia porta avanti la formazione quadriennale di Tribal Bellydance International Style (TBIS), la quale nasce in seguito ad anni di studio e di confronto con molte altre discipline. La classica Tribal Bellydance si fonde qui con elementi nuovi, dando origine a passi e combo assolutamente unici ed innovativi.

La creazione di una disciplina completamente personalizzata, permette a Grazia di trasmettere insegnamenti sempre in divenire e di aggiungere in continuazione nuovo materiale donando una formazione dinamica a tutte coloro che frequentano i suoi corsi e formazioni professionali anche oltre il quarto livello di TBIS.

Da questo bacino vengono coinvolte le allieve che dimostrano particolare dedizione e bravura all’interno della compagnia Living Tribal Dance Company, in cui si concentra tutta l’esperienza di Grazia, professionalità e passione che da sempre caratterizzano l’originalità del suo lavoro.

A marzo 2017 viene portato in scena per la prima volta, Omnia… poesia in danza. Uno spettacolo totalmente diretto da Grazia Manetti, di forte impatto visivo e coronamento artistico di decenni di studi.